Language

 

 

 

 

Le aree di studio e siti della Rete Natura 2000 nella quali saranno svolti i monitoraggi delle specie e habitat protetti da parte dei volontari sono la Riserva Naturale Statale Bosco della Fontana, le Riserve Naturali Statali Casentinesi e le Riserve Naturali Statali in Abruzzo e Molise.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Riserva Naturale Bosco della Fontana

Si trova in provincia di Mantova, copre un’area di 233 ettari e rappresenta uno degli ultimi relitti dell’antica foresta planiziaria della Pianura Padana, le cui specie arboree principali sono farnia e carpino bianco. La riserva risente della frammentazione, in quanto il paesaggio circostante è stato significativamente modificato dalle attività umane, in particolare coltivazioni agricole intensive, insediamenti rurali e industriali, infrastrutture viarie.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

64291181_596647664189360_7008946014967037952_o_596647657522694.jpg

Le Riserve Naturali Statali Casentinesi

Sono aree forestali situate nell’Appennino Tosco-Romagnolo, all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. Queste aree ospitano foreste tra le più naturali dell’Europa occidentale e sono costituite da boschi di faggio, formazioni miste di faggio e abete bianco e boschi decidui misti di latifoglie. Inoltre le faggete vetuste e la Riserva Integrale di Sasso Fratino sono state dichiarate sito UNESCO.

 

 

 

 

 

 

 

Il territorio delle Riserve Naturali Statali in Abruzzo e Molise

E' costituito principalmente da catene montuose di altitudine compresa tra i 900 e i 2.500 m s.l.m. Lungo i pendii delle montagne e nelle vallate sono presenti mosaici di foreste dominate dal faggio. Tali foreste, a causa della limitata accessibilità di alcuni versanti montani ripidi e per la loro gestione storica, rappresentano esempi unici di naturalità. Sono inoltre presenti habitat di alta quota ad elevata naturalità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Durante le attività di monitoraggio i volontari alloggeranno presso foresterie dei Carabinieri forestali (nelle aree di studio Riserve Naturali Statali Casentinesi e nelle Riserve Naturali Statali in Abruzzo e Molise) o presso ostelli a distanza di pochi chilometri (area di studio Riserva Naturale Statale Bosco della Fontana). Tutte le strutture dedicate all’alloggio dei volontari sono dotate di posti letto, bagni, una sala comune per attività di lavoro in gruppo e conviviali, una sala mensa e collegamento Internet.

Related Post

Subscribe To Our Newsletter